Agopuntura e reflusso gastro-esofageo

Il reflusso gastro-esofageo (MRGE Malattia da Reflusso Gastro Esofageo) è un disturbo molto frequente oggi giorno.

Una dieta "sregolata", i ritmi troppo frenetici certo non aiutano.

Tale condizione è dovuta al rilassamento dello sfintere esofageo inferiore dopo il riempimento dello stomaco con risalita del materiale gastrico a volte addirittura fino alla bocca; in questo caso infatti il paziente avverte chiaramente l'arrivo del contenuto liquido acido che lascia un cattivo gusto in bocca.

Sicuramente la correzione dello stile di vita ed in particolare della dieta è il fattore principale e condizionante la risoluzione del disturbo. Il sovrappeso anche va corretto poichè provoca lo sfiancamento del diaframma che non tiene ben stretto lo sfintere esofageo inferiore. In gravidanza il reflusso esofageo spesso è presente ma si tratta per lo più solo di una condizione temporanea che si auto-risolverà a breve distanza dal parto.

Assolutamente da evitare in caso di reflusso gastro-esofageo sono i pisolini pomeridiani e l'andare a letto a breve distanza dalla cena (bisogna aspettare almeno 2 ore). In posizione orizzontale, infatti, è più facile che il contenuto gastrico risalga nell'esofago. Infatti spesso si consiglia in questi casi di sollevare leggermente la testata del letto con delle assi piuttosto che dormire con due cuscini che possono arrecare danno alla colonna cervicale.

Chi soffre di reflusso gastro-esofageo e non corregge le proprie abitudini di vita sbagliate deve ricorrere a farmaci per lo più anti-acidi, procinetici ed inibitori di pompa che abbassano il pH dello stomaco così che il liquido risulta meno acido e meno fastidioso ma il problema rimane ed, inoltre, l'abbassamento del pH gastrico rende difficile la digestione delle proteine...le medicine, come al solito, non offrono una cura ma una soluzione veloce e non risolutiva del problema!

Posto quindi che il paziente con reflusso gastro-esofageo deve rivedere bene la propria alimentazione ed il proprio stile di vita l'agopuntura e la fitoterapia possono aiutare il paziente soprattutto nei momenti di maggiore stress in cui anche un'impeccabile modus vivendi non basta! E stato infatti condotto uno studio in Cina con più di 400 persone affette da reflusso gastro-esofageo in cui l'agopuntura e la fitoterapia abbinate si sono dimostrate addirittura superiori alla terapia farmacologica (con inibitori di pompa e procinetici).

Se vuoi puoi fare una domanda specifica o lasciare un commento grazie.


Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti

Scrivi commento

Commenti: 0