Prevenzione delle patologie invernali

Con l'arrivo dei primi freddi disturbi quali raffreddori, torcicolli, mal di gola etc. sono quasi all'ordine del giorno purtroppo. Solo pochi fortunati sopravvivono incolumi ai sempre più frequenti sbalzi climatici. Per chi, come me, non ha un fisico troppo "possente" e deve correre ai ripari per passarsi discretamente l'inverno, un grande aiuto viene dai prodotti della natura quali vitamine, rimedi fitoterapici ed omeopatici e certi oligoelementi.

Va precisato però subito che, come sempre, l'alimentazione deve essere corretta perciò completa di proteine, carboidrati e grassi buoni oltre che di frutta e soprattutto verdura a volontà. In questo modo abbiamo i mattoni per costruire quello di cui abbiamo bisogno ogni giorno e grazie alle vitamine ed agli anti-ossidanti di frutta e verdura ci proteggiamo dai radicali liberi e simili. Quindi, occhio a cosa mangiamo, rispettiamo la stagionalità e, quindi, nei mesi freddi abbondiamo pure con gli agrumi, brassicacee (famiglia dei cavoli), mele, pere, agliacee etc. ed evitiamo prodotti per nulla stagionali come pomodori, peperoni etc. di cui faremo il carico d'estate.

L'alimentazione è fondamentale anche per garantire una corretta flora intestinale e l'integrità delle pareti dell'intestino (microbioma) che costituiscono una delle principali porte d'ingresso delle sostanze esterne nel nostro corpo. A tal proposito cicli di fermenti lattici di lattobacilli e bifidobatteri possono essere di aiuto per sostenere il sistema immunitario.

A proposito delle Vitamine la regina incontrastata è la Vitamina C di cui io sono una vera fan. Di sintesi o meglio ancora naturale come nella Rosa Canina, nel Baobab o Acerola etc. va sempre bene. Se si assume nella forma naturale come nella ciliegia Acerola, oltre alla Vitamina C, si introducono anche tutti gli altri elementi dell'intera pianta  (fitocomplesso) quali vitamine, sali minerali, anti-ossidanti bioflavonoidi etc.

La Vitamina C interviene in molteplici reazioni importanti tra cui ricordo quella di ripristinare le scorte di vitamina E, vitamina liposolubile che ci protegge dalla perossidazione delle membrane (perossidazione lipidica).

In generale, per quanto riguarda le vitamine, un'alimentazione varia e sana protegge abbastanza da carenze ma, in certi contesti quali i mesi invernali, assumere un integratore poli-vitaminico può aiutare davvero soprattutto per vivere meglio e con maggiori energie. Quindi io sono a favore di cicli di poli-vitaminici (complesso B e vitamine liposolubili) per esempio ai cambi stagionali. Infine tra le vitamine ricordo anche l'importanza della Vitamina D non solo per le ossa ma per tanti altri "settori" tra i quali anche il sistema immunitario. E' indispensabile infatti dosare il livello di tale vitamina per eventuali e probabili "preziose" integrazioni.

Tra le sostanze interessanti di provenienza naturale ci sono anche i beta-glucani ossia dei poli-saccaridi presenti soprattutto nella crusca dell'avena e dell'orzo e nella parete del fungo Saccharomyces Cerevisiae e dei funghi cinesi Reishi, Shiitake e Maitake. I beta-glucani sarebbero capaci di stimolare i macrofagi che sono le prime cellule ad intervenire nelle difese immunitarie. Sempre più integratori per la prevenzione delle patologie invernali infatti contengono anche tali molecole.

Per quello che riguarda gli oligo-elementi sono molto importanti il rame, lo zinco, il manganese ed il selenio.

Tra i rimedi della fitoterapia ricordo solo alcune tra le piante più famose usate in tal senso come l'echinacea, l'uncaria, l'astragalo, il ribes nero, la propoli per citare quelle che uso di più. Tali piante sono molto potenti se usate correttamente.

Tra i rimedi dell'omeopatia ne esistono vari a seconda dei casi (febbre, tosse, faringiti, enteriti etc) ma, in generale, come preventivo e curativo per le sindromi virali anch'io mi son trovata bene con il famoso (e famigerato) estratto di cuore e fegato di anatra selvatica o Anas Barbariae; lo trovo molto utile soprattutto nella patologia acuta.

Questa è solo una breve carellata dei principali rimedi naturali che ci possono aiutare ad affrontare meglio i lunghi e freddi (ahimè) inverni...ma il discorso si può approfondire...

Se volete potete farmi delle domande o lasciare un commento grazie.


Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti

Commenti: 0