Medicina Tradizionale Cinese (MTC)

L’Agopuntura è una tecnica che fa parte della Medicina Tradizionale Cinese (MTC) che ha origini antichissime risalenti a più di 2000 anni orsono. All’inizio si usavano come aghi schegge di pietra, frammenti di bambù o spine di rose. La più antica opera di Medicina Cinese il Classico di Medicina Interna dell’Imperatore Giallo (Nei Jing), redatto tra il II secolo a.C. ed il II secolo d.C., inscrive per la prima volta questa metodica terapeutica nell’ambito della medicina cinese. Nel testo si trova la descrizione dei più importanti meridiani, dei diversi aghi e delle tecniche di infissione. Il testo consta di due parti: le “Domande semplici” (Su Wen) ed il “Perno Spirituale” (Ling Shu Jing).

Circa 2000 anni fa autori anonimi compilarono il “Classico delle difficoltà (Nanjing)” un’opera nella quale si descrive in maniera approfondita la terapia basata su agopuntura e moxibustione.

Per la MTC il Cosmo e l’Uomo che lo rappresenta sono un insieme di Yin e Yang gli opposti dai vari significati che traduco ora come il palpabile e l’impalpabile; in termini fisici moderni corrispondono rispettivamente a Materia e Energia (in cinese “Qi)”. Lo Yin e lo Yang si integrano e completano perfettamente come nella rappresentazione del TAO, il Principio Supremo dell’Universo. Fin tanto che queste due entità sono in equilibrio non si distinguono, c’è Armonia e nell’uomo ciò corrisponde allo stato di Salute mentre nel momento in cui l’equilibrio si rompe e l’uno prevale sull’altro incomincia la Malattia. Nel libro dei Mutamenti (Yi Jing, 700 a.C.) lo Yin e lo Yang sono rappresentati rispettivamente da una linea spezzata e da una linea continua. Le combinazioni di 8 trigrammi (ognuno di tre linee) formano i 64 Esagrammi (vedi E.S.V.).

La MTC, come altre Medicine Complementari (Omeopatia etc.), cura il Malato e non la Patologia come invece fa la Medicina Occidentale; in questo senso la MTC mira a cercare e trattare la Radice della malattia piuttosto che la Foglia cioè il sintomo in superficie. Per tale ragione si dice che le Medicine Alternative e Complementari (CAM) sono più curative di quella Ufficiale Allopatica che è più di tipo puramente sintomatico. In ogni caso i due approcci non si contrastano ma possono e anzi devono integrarsi permettendo al medico che li conosce di avere una visione più completa del paziente e maggiori strumenti terapeutici.