Manipolazione dei Punti di AGOPUNTURA

I Meridiani di Agopuntura rappresentano percorsi invisibili attraverso i quali scorre l’Energia Vitale o Qi del corpo umano (in Omeopatia “Forza Vitale”). Questi canali sono delle realtà bioelettriche dimostrate che scorrono in profondità nel corpo umano e che possono essere modulati dall’esterno attraverso punti precisi, quelli cioè dei Meridiani di Agopuntura che costituiscono appunto l’affioramento sulla superficie corporea dell’Energia Vitale.

 

Esistono svariate tecniche per stimolare i punti dei Meridiani oltre che con gli aghi. Quelle che uso sono:

 

Moxibustione indiretta: mediante sigari di moxa realizzati con foglie di Artemisia setacciate grossolanamente e arrotolate come un sigaro. Questi sticks vengono accesi e avvicinati alla cute stimolando gli agopunti attraverso il calore. Ovviamente va usata una certa cautela nella manipolazione di questi sigari onde evitare spiacevoli scottature.

 

Aghi a dimora semi-permanenti: sono aghi piccolissimi che si applicano alla cute dell’orecchio per la stimolazione anche prolungata dei punti auricolari.

 

Coppettazione: si pratica attraverso l’impiego di apposite coppette che aderiscono alla cute attraverso un vuoto parziale con effetto di suzione sull’area da trattare. Si usano molto nei dolori reumatici.

 

Martelletto a fiore di pruno: è uno strumento con 7 piccoli aghi sulla sommità. Viene picchiettato sulla cute con varia intensità a secondo dell’effetto che si vuole ottenere.

 

Elettrostimolazione: si usa la corrente elettrica applicata agli aghi attraverso appositi cavi. Tale tecnica consente una stimolazione molto valida dei punti di agopuntura in profondità e senza inconvenienti (a differenza di moxibustione e coppettazione)