FAQ AGOPUNTURA

Quanto dura in media una seduta di agopuntura?

Una volta inseriti gli aghi si tengono per circa 30 minuti.

 

Quanti aghi si usano in una seduta?

Dipende dal caso, in media 10-20 aghi.

 

Con quale meccanismo agiscono gli aghi?

Gli aghi non agiscono sui nervi ma su specifici punti cioè quelli dei meridiani di agopuntura. Gli aghi si possono manipolare a seconda dei casi associando la stimolazione elettrica (elettro-agopuntura) o altre tecniche quali la moxibustione e/o la coppettazione (vedi “Come si stimolano i punti dei Meridiani”). L’ago agisce come un “dipolo elettrico” essendo costituito da due tipi di metalli (l’acciaio per la lama ed il rame per il manico), che una volta nella cute, interagiscono con gli ioni del fluido extracellulare che compongono le molecole del corpo umano. Inoltre diversi studi scientifici  sull'agopuntura hanno osservato effetti immuno-modulatori, regolatori ormonali, analgesici, ansiolitici etc. dovuti alla verosimile regolazione di vari neurotrasmettitori quali serotonina, endorfine, GABA, noradrenalina, dopamina etc.

 

Quali sono gli effetti dell’agopuntura?

L’Agopuntura svolge azione anti-infiammatoria, antalgica e decontratturante. Ha inoltre effetti rilassanti con beneficio sul tono dell’umore. L'agopuntura come le altre Medicine Non Convenzionali quali  l'omeopatia etc. funziona da stimolo per l'organismo malato affinchè si attui il processo di autoguarigione, l'unica vera cura! Inoltre, poichè l'agopuntura è una Medicina Naturale che non agisce cioè con un meccanismo chimico (come la medicina ufficiale occidentale) è del tutto priva di effetti collaterali nocivi.

 

Quante sedute in media si fanno in un ciclo di trattamento e ogni quanto tempo?

Di solito 6-10 sedute; all’inizio le sedute sono settimanali, salvo rari casi in cui sono bisettimanali. In seguito le sedute si diradano e si fanno, periodicamente, solo dei richiami.

 

L’inserimento degli aghi è doloroso?

Di solito l’inserimento dell’ago è indolore poichè si usano aghi sottili (diametro 0,3 mm) che entrano nei tessuti senza traumatizzarli. L’unico momento in cui si può avvertire lieve dolore è all’inizio dell’inserimento, quando l’ago attraversa il derma; se l’introduzione avviene velocemente è del tutto indolore. Una volta nella cute l’ago non deve fare male.

 

C’è il rischio di contrarre infezioni?

Assolutamente no, gli aghi sono sterili-monouso.

 

Si possono associare i farmaci?

Certamente e ciò è inevitabile soprattutto all'inizio del trattamento. Successivamente, grazie alla risposta positiva agli aghi, si potranno scalare gradualmente i farmaci tradizionali. Tutto ciò a vantaggio del paziente che avrà meno effetti collaterali chimici. Personalmente, comunque, nei casi in cui è possibile, tendo ad associare altre Medicine Naturali (omeopatia, fitoterapia etc) all'Agopuntura.

 

Chi può praticare l’Agopuntura?

L’agopuntura è un atto medico e, pertanto, può essere effettuata solo da Laureati in Medicina e Chirurgia regolarmente abilitati.

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti

Commenti: 0